Anna Maria Bernard

Categories: AIF,Interviste

  

ANNA MARIA BERNARD

Consulenza e Formazione Risorse Umane, Qualità e Sviluppo potenziale individuale e organizzativo. Formatore Associate EMERGENETICS

Che vantaggi può offrire la Gamification a livello esperienziale?

La definizione di gioco (letter. giuòco) s. m. [lat. iŏcus «scherzo, burla», poi «gioco»] (pl. -chi) ci rimanda a qualsiasi attività liberamente scelta a cui si dedichino, singolarmente o in gruppo, bambini o adulti, senza altri fini immediati che la ricreazione e lo svago, sviluppando ed esercitando nello stesso tempo capacità fisiche, manuali e intellettive.

I giochi si presentano in svariata natura: g. infantili, giochi di società o di sala bussolotti, di mano, g. di parole.

Nello spazio e nel tempo che si realizzano c’è una sorta di magia che diventa un privilegio per chi ne prende parte.

Tutti si ritrovano appunto a mettersi in gioco o senza spirito critico, valorizzando il contesto e le regole imposte e/o da definire.

Il gioco diventa un obiettivo senza essere stato definito in quanto tale. La sua natura è gioiosa, armonica e spensierata, nonostante la vincita o la perdita. Per questo nell’attività esperienziale, i giochi sono un volano eccezionale per trasmettere sia contenuti che relazioni.

Attraverso un semplice gioco si possono individuare e valorizzare le dinamiche personali e del gruppo di lavoro, facendole emergere per relative risoluzioni o miglioramenti nei comportamenti e nei pensieri delle persone.

Attraverso un semplice gioco si può creare e implementare la cultura organizzativa di un team, di un’organizzazione.

Il fatto di sperimentarsi in un gioco neutro, lontano dal vissuto professionale e aziendale, consente di vedere oltre il lavoro e orientarsi con nuove lenti nel vissuto quotidiano.

Per ottenere ciò, sono a mio avviso indispensabili, i seguenti ingredienti: capacità di autoironia su sé stessi, capacità di mettersi in gioco con spirito critico, assenza di giudizio.

Se questi non fossero presenti, per i più svariati motivi, dal ruolo che si ha al contesto in cui ci si trova,
l’unica possibilità per godere dei benefici derivanti dal gioco, è allenarsi al gioco. La prima volta sarà faticoso, la giocata successiva vincente.


 

Torna all’elenco delle interviste

0
0