Emilia Leopardi Barra

Categories: AIF,Interviste

  


EMILIA LEOPARDI BARRA


Amministratore Delegato Edulife

Quest’anno la riflessione che vorremmo proporre riguarda il nostro lavoro quotidiano e più nello specifico tre parole:
 
La prima parola è sentiero, inteso come percorso quotidiano di sviluppo e conoscenza.

Sentiero è avanzamento e disorientamento.
E’ avanzamento quando faccio un pezzo di strada con gli altri, quando ho piacere di stare insieme agli altri, quando scopro prospettive diverse, quando sto con me stessa per riflettere e scoprire strade nuove.
E’ disorientamento quando sembra di non trovare la strada e si fa qualche passo indietro per rafforzarsi e poi continuare il cammino.

 
La seconda chiave è il qui ed ora, la consapevolezza, intesa come conoscenza delle proprie competenze.

Consapevolezza è qualcosa di profondo e di interiore. E’ conoscere se stessi, i propri desideri, le proprie debolezze e i propri talenti.
Per vivere meglio questa dimensione interiore dobbiamo essere consapevoli non solo di quello che siamo ma anche del mondo in cui viviamo e soprattutto che siamo all’interno di una comunità che esisteva prima di noi e che continuerà dopo di noi.
E’ per questo che dobbiamo continuare ad imparare sapendo cogliere tutte le opportunità e vivendo ogni esperienza come un momento di apprendimento.

 
Infine il cardine su cui si svolge la nostra vita, anche professionale, l’alleanza.

Oggi in tante aziende lavorano assieme più generazioni, come organizzazioni dobbiamo accogliere la sfida di far leva su un rapporto di reciproca fiducia tra generazioni diverse.
Alleanza è il ponte intergenerazionale che fa dialogare e lavorare giovani e adulti, che mette insieme punti di vista nuovi e patrimonio di esperienza.
Alleanza è anche il forte legame tra i diversi soggetti dell’azienda che ti permette ogni giorno di affrontare i muri, di condividere valori e appartenenza, di lavorare per un progetto per cui vale la pena spendersi.


 

Torna all’elenco delle interviste

0