Miriam Cresta

Categories: AIF,Interviste

  


MIRIAM CRESTA


CEO Junior Achievement Italia

Quest’anno la riflessione che vorremmo proporre riguarda il nostro lavoro quotidiano e più nello specifico tre parole:
 
La prima parola è sentiero, inteso come percorso quotidiano di sviluppo e conoscenza.

Junior Achievement è la più vasta organizzazione non profit al mondo dedicata all’educazione economico-imprenditoriale nella scuola. In 122 Paesi, la rete di JA riunisce oltre 450.000 volontari d’azienda provenienti da tutti i settori professionali e, con loro, raggiunge più di 10 milioni di studenti al mondo. Nel 2019, Junior Achievement è stata inserita da NGO Advisor al settimo posto nella classifica mondiale Top500NGO.

Dal 2002, in Italia, ha costruito un network di professionisti d’impresa, fondazioni e istituzioni, educatori e insegnanti che, secondo logiche di responsabilità sociale e volontariato, forniscono strumenti e metodi didattici pratici e concreti. Grazie a loro, JA Italia ha formato nell’a.s. 2018/2019 quasi 50 mila giovani dai 6 ai 24 anni, valorizzandone le attitudini, insegnando loro come riconoscere le opportunità, affinché il futuro diventi una promessa di speranza e gli studenti di oggi siano protagonisti nel lavoro di domani. Grazie alle due sedi di Milano e Roma, JA Italia presidia in maniera capillare tutto il territorio italiano, attraverso la sua rete di numerosi collaboratori e partner lungo tutto lo stivale.

 
La seconda chiave è il qui ed ora, la consapevolezza, intesa come conoscenza delle proprie competenze.

I percorsi formativi di JA Italia supportano i giovani che un giorno entreranno nella dimensione organizzativa lavorativa, dove necessariamente si dovranno favorire l’attivazione di atteggiamenti di cooperazione e collaborazione nei rapporti interpersonali e di gruppo, superando le individualità del singolo. Parliamo davvero di social impact rispetto all’intero ecosistema, considerando che l’impact community di Junior Achievement ha donato al sistema scolastico nazionale più di 1.770.000 ore di coaching e mentoring con 1.259 volontari d’impresa e individuali e con un valore monetario al cambiamento generato nei dipendenti delle imprese partner di 2,36 Euro. Con JA Italia rappresentiamo una comunità di imprese, istituzioni e scuole in grado di assicurare un impatto sociale forte e concreto in termini di benessere e opportunità per le comunità locali e per gli ecosistemi imprenditoriali coinvolti nelle proposte didattiche.

Nella lotta contro la dispersione scolastica, il modello progressivo di Junior Achievement dimostra come il percorso di educazione imprenditoriale a scuola possa essere graduale, dalla scuola materna all’Università, con nuove esperienze progressive che rafforzano l’apprendimento precedente e preparano alle attività future.

L’obiettivo è quello di garantire a ciascun studente l’accesso alle migliori opportunità di formazione imprenditoriale, finanziaria e di orientamento. Gli studenti possono così scoprire, esplorare, sperimentare, apprendere nuove competenze, abilità e conoscenze, che contribuiranno a renderli più motivati e preparati rispetto alle scelte di studio e di lavoro, ma anche a renderli cittadini consapevoli e attivi nelle proprie comunità.

 
Infine il cardine su cui si svolge la nostra vita, anche professionale, l’alleanza.

La forza di JA Italia risiede nel proprio capitale umano, nelle 29 persone che compongono uno strepitoso team. Aderenza alla causa e forte commitment caratterizzano questo gruppo di professionisti che lavora in maniera coesa al fine di raggiungere un unico obiettivo su tutti i livelli: coinvolgere nei propri programmi 500.000 ragazzi e ragazze entro il 2025. La sfida è ambiziosa, ma certamente alla portata di tutti i validissimi professionisti di JA Italia e della sua rete il cui motto è #IamJA.


 

Torna all’elenco delle interviste

0