Monica Boni

Categories: AIF,Interviste

  


MONICA BONI


CEO & Partner WattaJob

Quest’anno la riflessione che vorremmo proporre riguarda il nostro lavoro quotidiano e più nello specifico tre parole:
 
La prima parola è sentiero, inteso come percorso quotidiano di sviluppo e conoscenza.

Sentiero mi fa venire in mente il cammino, un cammino che tutti noi facciamo nella vita, personale e professionale, che può andare in varie direzioni, che può cambiare direzione. Sentiero, quindi, mi fa venire in mente la gioia del camminare.
 
La seconda chiave è il qui ed ora, la consapevolezza, intesa come conoscenza delle proprie competenze.

Consapevolezza vuole dire l’importanza del qui e ora, che è parte di un progetto più lungo. Il mio qui e ora fa parte di un progetto futuro, porta con me il mio passato ed è importante cercare di dare un senso e una coerenza a tutte queste fasi (passato, presente e futuro).
 
Infine il cardine su cui si svolge la nostra vita, anche professionale, l’alleanza.

Alleanza fra i giovani. Penso sia importante insegnare ai giovani l’importanza del camminare insieme. Io faccio laboratori di design thinking e sto cercando di portarli nelle scuole perché è bello vedere lavorare le persone insieme per degli obiettivi comuni. Penso che i giovani abbiano voglia e vadano stimolati a collaborare sempre meglio.


 

Torna all’elenco delle interviste

0