Pasquale Incarnato

Categories: AIF,Interviste

  


PASQUALE INCARNATO


Classe 89, nato comunicatore, mi occupo della comunicazione online ed offline da anni, per passione prima, per professione poi. Esperto in comunicazione pubblica e d’impresa. Da 10 anni consulente marketing. Una delle mie principali attività è seguire aziende nella digitalizzazione dalla A alla Z, a parte occuparmi di formazione presso enti pubblici e privati in campo marketing.

Quest’anno la riflessione che vorremmo proporre riguarda il nostro lavoro quotidiano e più nello specifico tre parole:
 
La prima parola è sentiero, inteso come percorso quotidiano di sviluppo e conoscenza.

Durante tutta la mia formazione professionale, prima, e quotidianamente nel mio lavoro, ho avuto ed ho un obiettivo, senza dubbi: tracciare la strada rispetto ad un obiettivo, ecco, il sentiero. Sapere il dove voler andare, senza il come, risulterebbe vano, pleonastico. Ogni volta che posso dico ai miei ragazzi, con fierezza: “Orientatevi oggi per riuscire a vincere domani!”.

Stesso discorso vale, ovviamente, per le aziende che seguiamo: proviamo a costruire il perimetro ed il sentiero da percorrere affinché si raggiungano tutti gli obiettivi prefissi.

 
La seconda chiave è il qui ed ora, la consapevolezza, intesa come conoscenza delle proprie competenze.

La consapevolezza, una parola bella e ricca di significato, ma perché è così importante?
Proverò a dare la mia idea di consapevolezza. Per me consapevolezza è una presa di coscienza – interiore in primis – rispetto le proprie competenze, le proprie conoscenze, il proprio know how. Quando riesci, e non semplice, a capire quanto vali (ecco perché anche conoscere i propri limiti risulta di focale importanza) è il momento in cui riuscirai ad affermarti. Se non sai quanto vali e cosa conosci, come pensi sia possibile affermarsi sul mercato o in qualsiasi campo tu voglia?

 
Infine il cardine su cui si svolge la nostra vita, anche professionale, l’alleanza.

Questa fase storica che stiamo vivendo, più di prima, ci mostra quanto il network e l’alleanza siano fondamentali per il continuo svolgimento delle attività, lavorative e umane.

Se ci focalizziamo sul tessuto aziendale, senza la condivisione di conoscenze e la continua sinergia di professionalità, ritengo che ogni sforzo sarebbe vano per il raggiungimento degli obiettivi.


 

Torna all’elenco delle interviste

0