Roberto Ardizzi

Categories: AIF,Interviste

  


ROBERTO ARDIZZI


Formazione – Coaching – Consulenza Aziendale
Professionista erogante un servizio di Coaching certificato ai sensi della Norma UNI 11601:2015 (certificato 001/2016).
Professionista operante nell’ambito delle prerogative di cui alla Legge n° 4/2013.
Iscrizione A.Co.I (Associazione Coaching Italia), n° 326 – Iscrizione A.I.F. (Associazione Italiana Formatori), n° 834

Quest’anno la riflessione che vorremmo proporre riguarda il nostro lavoro quotidiano e più nello specifico tre parole:
 
La prima parola è sentiero, inteso come percorso quotidiano di sviluppo e conoscenza.

Le organizzazioni si trovano oggi di fronte ad una chiara necessità: definire puntualmente le competenze del proprio personale, sia in riferimento alle soft che alle hard skills. Laddove manchi questo punto di partenza, è molto facile che sia errato anche il punto di arrivo, facendo fare un “percorso” sostanzialmente sbagliato o inutile alle persona. Lo strumento idoneo – in tal senso – è quello chirurgico dello “Skill Analysys”, da proporre ad ogni singola risorsa aziendale così da definirne al meglio il path formativo e di empowerment.

 
La seconda chiave è il qui ed ora, la consapevolezza, intesa come conoscenza delle proprie competenze.

La Mindfulness è senza dubbio un ulteriore ed aggiuntivo schema migliorativo del clima aziendale.
Le aree della consapevolezza e della responsabilità (tanto familiari al Business Coaching) amplificano i sentieri della conoscenza del Sé e – applicati ai Team organizzati – consentono il raggiungimento di risultati sinergici e “goal-oriented”.
Proprio le neuroscienze ci hanno inoltre dimostrato come anche una nuova “architettura verbale e semantica” sia utile allo sviluppo delle performance aziendali

 
Infine il cardine su cui si svolge la nostra vita, anche professionale, l’alleanza.

Cooperazione e collaborazione sono “valori” – a mio parere – slegati da “mode” del momento e da “presenter” più o meno riconosciuti: nella mia esperienza rappresentano dei pilastri sui quali edificare interi processi relazionali e processuali.
Una formazione specifica nelle aree della Leadership risonante, del TeamBuilding 3.0 e del Coaching rispondono a pieno ad una nuova – e necessaria – cultura del mondo aziendale.


 

Torna all’elenco delle interviste

0