Rosy Gomarasca

Categories: AIF,Interviste

  


ROSY GOMARASCA


Specialista della formazione

Quest’anno la riflessione che vorremmo proporre riguarda il nostro lavoro quotidiano e più nello specifico tre parole:
 
La prima parola è sentiero, inteso come percorso quotidiano di sviluppo e conoscenza.

Questa parola mi fa tornare alla mente i percorsi che da giovane facevo in compagnia di amici, esplorando i boschi. Il SENTIERO può essere preparato da altri, ma può anche riservare degli imprevisti inattesi. Il mio “sentiero professionale” è stato costruito pian piano attraverso la preparazione culturale e il continuo aggiornamento. Quindi ho imparato ad avere la capacità di affrontare ogni giorno le sfide che nuovi sentieri ci propongono e/o impongono, e ad essere più flessibile e preparata a fare delle scelte che possano anche valorizzare le attitudini e le competenze di ognuno di noi.

 
La seconda chiave è il qui ed ora, la consapevolezza, intesa come conoscenza delle proprie competenze.

Parola molto impegnativa e di spessore. Essere consapevoli è uno stile di vita che ci porta ad assumere in prima persona la responsabilità delle nostre azioni nelle relazioni; ma è anche responsabilità collettiva verso la costruzione di obiettivi costruttivi per l’azienda. Allora si comprende meglio come il BENESSERE AZIENDALE, oggi più che mai, risulti essere un elemento fondamentale e imprescindibile alla riuscita lavorativa.

 
Infine il cardine su cui si svolge la nostra vita, anche professionale, l’alleanza.

Mai come oggi è diventato fondamentale il lavoro in team. Ogni persona porta con sé un bagaglio fatto di valori, conoscenze, cultura ecc…. La capacità di saper interagire propositivamente con gli altri, diventa oggi, un punto di forza per il raggiungimento degli obiettivi aziendali. Il singolo si confronta con gli altri condividendo la possibilità di realizzare un obiettivo comune.


 

Torna all’elenco delle interviste

0