Stefano Caffi

Categories: Interviste

  


STEFANO CAFFI


Formatore INAIL

Quest’anno la riflessione che vorremmo proporre riguarda il nostro lavoro quotidiano e più nello specifico tre parole:
 
La prima parola è sentiero, inteso come percorso quotidiano di sviluppo e conoscenza.

Il mio sentiero è diritto, in un bosco di montagna, con funghetti e mirtilli ai lati.
 
La seconda chiave è il qui ed ora, la consapevolezza, intesa come conoscenza delle proprie competenze.

È fondamentale sapere chi siamo, cosa facciamo, da dove veniamo e dove andiamo.

 
Infine il cardine su cui si svolge la nostra vita, anche professionale, l’alleanza.

È un aspetto fondamentale lavorare in gruppo, collaborare, creare nuove energie, dare e chiedere rispetto. È l’essenza del nostro lavoro.


 

Torna all’elenco delle interviste

0