fbpx

T-Group

  • 03:00 PM
  • Cagliari

T-GROUP:
LABORATORIO ESPERIENZIALE SULLE DINAMICHE INTEPERSONALI

Seminario residenziale sulle dinamiche di gruppo

29 e 30 novembre 2013

 

ABSTRACT

Il Training-Group (Gruppo di allenamento) è un percorso di formazione personale breve ed intensivo fondato sull’esperienza diretta della relazione individuo-gruppo e sulla scoperta delle potenzialità e delle risorse proprie ed altrui, il cui obiettivo è appunto sviluppare potenzialità e relazioni, sempre e comunque in funzione di risultati concreti e direttamente verificabili.
Da oltre quarant’anni il T-group è il metodo più discusso e rivoluzionario nell’ambito della formazione psicosociale e manageriale. Nata dall’opera di Kurt Lewin, la tecnica dei training groups è oggi un’autentica ed articolata tecnologia dei piccoli gruppi e del cambiamento generativo: viene infatti proficuamente utilizzata ovunque sia necessario sviluppare comunicazioni efficaci e relazioni interpersonali efficienti, dall’addestramento degli psicoterapeuti e dei formatori a quello dei medici ai managers. Il T-group è un particolare strumento di formazione aspecifica (anche noto come “gruppo destrutturato” o “sensitivity training”) che permette di sperimentare e di sperimentarsi, di imparare quale sia il proprio modo di relazionarsi agli altri e quali siano i molteplici modi attraverso cui gli altri costruiscono percezioni e legami interpersonali. Trasformare il “training” in “sviluppo” è dunque l’obiettivo di questa revisione in chiave strategica del T-group.
La regola aurea dell’apprendimento nei sensitivity groups è la destrutturazione (assenza di contenuti precostituiti) e il qui ed ora (si apprende e si esperisce nel luogo e nel tempo presenti). Nel luogo e nel tempo del gruppo si impara ad imparare, si progettano relazioni, si sperimentano ambivalenze e si apprende a gestirle. La conduzione strategica nel T-group è caratterizzata dalla flessibilità e dalla differenziazione delle tecniche in rapporto al funzionamento di ogni specifico gruppo in formazione. Inoltre, l’applicazione del modello strategico alla conduzione dei sensitivity group prevede un’alternanza continua tra momenti di “destrutturazione” e “ristrutturazione”, tale che il cambiamento sia costantemente condiviso e ridiscusso dal gruppo e non “subito” o comunque consegnato ad una futura rielaborazione individuale.
Il T-Group ha lo scopo di favorire nei partecipanti una visione consapevole delle dinamiche interpersonali e di fornire una chiave di lettura delle strategie comunicative individuali e dello sviluppo inconsapevole del gruppo (difese, episodi, fenomeni). E’ rivolto a studenti e professionisti che vogliano operare ovvero operino in contesti relazionali complessi. Il T-Group è residenziale e strutturato in modo intensivo su due giornate di formazione (Venerdì e Sabato). Ogni modulo comprende varie unità della durata di 50 minuti circa, con relativi coffe breaks e pause pasti. Il training è a numero chiuso ed è d’obbligo la residenzialità.

 

OBIETTIVI

Favorire nei partecipanti una visione consapevole delle dinamiche interpersonali; fornire strumenti di comunicazione efficace e di gestione delle dinamiche di gruppo e d’aula; fornire una chiave di lettura delle strategie comunicative; migliorare le competenze di relazione, autoanalisi ed empatia

 

RELATORI

Enrico Maria Secci
Psicologo e Psicoterapeuta. Oltre all’attività clinica privata presso Studio Schema, svolge un’intensa attività di insegnamento e ricerca in psicologia strategica. Autore di articoli, contributi a diversi libri e riviste di psicologia, è autore tra gli altri saggi di “Le tattiche del cambiamento – Manuale di psicoterapia strategica” e, con Carlo Duò, di “La comunicazione strategica nelle professioni sanitarie”. Collabora, tra gli altri, con le Scuole di specializzazione ISP Istituto per lo Studio delle Psicoterapie (Roma) e Scupsis Scuola di Psicoterapia Strategica Integrata (Roma).

 

Carlo Duò
Psicologo e Consulente Risorse Umane. Consulente nel campo della formazione e della comunicazione per aziende, organizzazioni sanitarie ed enti pubblici. Si occupa di Comunicazione Strategica applicata allo sviluppo relazionale ed organizzativo, fa parte del Direttivo AIF Associazione Italiana Formatori Sardegna ed ha collaborato, tra gli altri, con il Formez, le Università degli Studi di Cagliari e di Sassari.

 


Presentazione Programma Scheda di Adesione

0