Tiziana Dragone

Categories: Interviste

  


TIZIANA DRAGONE


Formatrice, docente per la salute e sicurezza sul lavoro dell’INAIL

Quest’anno la riflessione che vorremmo proporre riguarda il nostro lavoro quotidiano e più nello specifico tre parole:
 
La prima parola è sentiero, inteso come percorso quotidiano di sviluppo e conoscenza.

Immediatamente mi riporta al percorso formativo iniziato nel 2010, con i miei colleghi formatori e, metaforicamente, l’immagine era proprio di una strada, un sentiero da percorrere e che abbiamo percorso con tante aspettative, attese e anche delusioni: ciò mi porta ancora adesso a dire che la strada va percorsa cercando di ottenere il massimo risultato possibile.
 
La seconda chiave è il qui ed ora, la consapevolezza, intesa come conoscenza delle proprie competenze.

La consapevolezza ci rende uomini, ci rende persone e quindi è importantissima. A livello lavorativo per il nostro ruolo di formatori lo è maggiormente perché se noi siamo consapevoli di quello che siamo ma anche di quello che dobbiamo facilitare ai discenti, ha un valore maggiore e quindi una responsabilità importantissima.

 
Infine il cardine su cui si svolge la nostra vita, anche professionale, l’alleanza.

Le alleanze sono fondamentali nella vita lavorativa, il sistema di relazione è talmente importante da poter essere condiviso con altri tramite un progetto, un qualsiasi lavoro ma soprattutto, sembra strano a dirsi, ci rende indipendenti e solidali, perché l’alleanza ti fa sentire sicuro, libero e, allo stesso tempo, inserito in un gruppo, in un sistema.


 

Torna all’elenco delle interviste

0